mercoledì 20 dicembre 2017

2017: è quasi il Solstizio e brillo di gioia incauta per un film di 18 ore e una danza dell '83

“Io ho ucciso mio padre, ho mangiato carne umana e tremo di gioia.
Ho ucciso mio padre, mangiato carne umana e sto tremando di gioia.
Ho ucciso mio padre, ho mangiato carne umana, tremo di gioia.”

E' il finale di tp3 questo sotto.


 

 Il Terrore
Cosmico
L'urlo a quattro dimensioni di Laura
Distrugge i confini tra le dimensioni fisiche e metafisiche
Niente è più come prima

E quest'opera straordinaria è lì
Da rivedere ancora e ancora.
Per questo film di 18 ore, immediato e difficilissimo, esaltante, multisensoriale, mitico, da interpretare, da non interpretare, sui libri, nella reltà, al cinema, in tv, nella Loggia, credo si possano spendere le seguenti parole

La cosa più sconvolgente finore prodotta dal cinema del nuovo millennio




E poi

Victoria 10

L'altro volto della speranza 9

Kotoko 8 1/2

NEW ENTRY vista nel 2008: Vi presento Tony Erdmann 8 1/2

Paterson 8

Pina di Wim Wenders 8

Alberi di Frammartino 8

SIERANEVADA di Cristi Puiu (2016) 8

Good Time 8

La comune (Vinterberg - 2016) 7,5

Re ad Po 7

Borgman 7

Blade Runner 2049 (7)

Neruda (7)

Beyond the Black Rainbow (7) 2012

THE MEYEROWITZ STORIES - (NEW AND SELECTED) (6,5)

Faults 6,5

Dunkirk 6

Indivisbili 6

Citazione a uno stupendo e mitico (ancora più lomgevo di Twin Peaks) spettacolo di danza contemporanea visto dal vivo a Milano. Capolavoro geometrico emotivo femmineo espressivo.

In una parola:  
Rosas 
In un numero
10





Ancora da vedere

Agadah, Cane manguia cane, La raghazza nella nebbia, Civiltà perduta (2016)
MANCHESTER BY THE SEA (2016), E' SOLO LA FINE DEL MONDO di Xavier Dolan (2016), Love, Sole Alto, Re ad Po, Mister Universo

E qualche gradita segnalazione che magari lascerete qui sotto.


Buon Solstizio (o Yule o Natale va bene uguale)

Buon Giro di Ruota

Stay Not Tuned

MG




sabato 28 gennaio 2017

Del movimento e The OA





C'è qualcosa nel movimento della danza che va al di là della parola e di ciò che essa può implicare.

C'è una forma di intelligenza, di rispetto, di preghiera che ci trascende.

Il movimento ci riporta alla colonna vertebrale, al cervelletto, a ciò che più abbiamo in comune con l'intero Regno del vivente, Piante comprese.

Più giù, il movimento è esistenza, è orbita, è vibrazione
E' suono.

Qui nel blog:



e ora cinque movimenti di passaggio e trasformazione mistica, con the OA (!)

Cosa accomuna yoga, rak'a, o gli antichi modi di inchinarsi, segnarsi, le danze estatiche e rituali di ogni culto e cultura, così come certe danze "laiche"?

Portano
Tras-portano


Dove?
Attraverso cosa?

Il movimento non chiama spiegazione

Senso, bellezza
Visione senza immaginazione
La musica e il respiro sono i suoi pattern
Il punto è: essere ritmo


trovalo
aprigli la strada
gonfialo in te, come la vela il vento 

trovalo
aprigli la strada
gonfialo in te, come la vela il vento

 Forse, un giorno, sarò musica.

lunedì 9 gennaio 2017

Classifica film e serie 2016

Film 2016

1) La memoria dell'acqua - Nostalgia della luce

2) Tutti vogliono qualcosa

3) Anomalisa

4) The Hateful Eight (2015)

5) Lo and behold (...importante, anche se manca il tema della bolla delle ricerche web)

6) Lo chiamavano jeeg robot

7) Heart of a Dog (2015)

8) Revenant

9) Neon Demon 




Serie viste nel 2016

The Night of
Utopia (1 stagione 2013 - seconda 2014)
Stranger Things


Il primo posto va ai due doc di Patricio Guzmán che connettono archeologia, astronomia, politica, antropologia, poesia. Mostra la connessione fra noi e le stelle, l'acqua delle meteore, la ricerca delle ossa di vite profanate ma ricordate. Superiore il secondo, La memoria dell'acqua.
Tutti vogliono qualcosa è un altro grandissimo film di Linklater, che riesce a raccontare i tempi storici e esistenziali come pochi altri. Un film che mi ha divertito tantissimo, da vedere insieme ai propri amici (maschi!).


Restano da vedere:
microbo e gasolina
Sully
The Witch (forse)
love (2015)
high rise (2015)
sole alto (2015)
la comune (2015)

lunedì 20 giugno 2016

Per questo Solstizio



Per una nuova nascita e un nuovo inizio
Per un delicato momento di passaggio
Riti, auspici, tradizioni, impegno e dedizione
Siano i nostri remi e bastoni

giovedì 7 gennaio 2016

Classifica film 2015





Gli imperdibili 


2 Per amor vostro

3 Il racconto dei racconti


5 Bella e perduta

6 Il sale della terra

7 Non essere cattivo



Se c'è tempo non lo sprechi


8 Forza maggiore

9 Vizio di forma

10 Quando c'era Marnie

11 Mad max - Fury road




Il libro della vita è un premio alla riuscita di un'operazione narrativa cinematografica su tematiche importantissime, soprattutto per le giovani generazioni. Tolto questo, starebbe in classifica sicuramente, perchè è un film molto ben fatto, ma non sul podio.

Avrei voluto vedere e non ho visto: Love, Ritorno alla vita, Turner, Francofonia

Per completezza di cronaca, come serie, ancora Orange is the New Black (che inizia zoppicando ma poi riesce ancora a stupire e convincere come nessuno) e la "mini" Olive Kitteridge